Ti trovi qui:Attualità»Notizie della rete ALPARC»Sport invernali e fauna selvatica: avvio di un gruppo di lavoro alpino

Sport invernali e fauna selvatica: avvio di un gruppo di lavoro alpino

Venerdì, 09 Settembre 2016

Dopo il successo del workshop internazionale "Wildlife and winter sport activities" del 3 e 4 marzo scorso nel Massif des Bauges, al quale hanno assistito 45 persone (maggiori informazioni sul nostro sito), all'inizio dell'estate si è formato un gruppo di lavoro sul tema. La volontà di lavorare insieme all'interno della rete ALPARC si fonda sulla constatazione che il problema del disturbo alla fauna in inverno segue le stesse dinamiche in diversi territori alpini. Mettere in comune le conoscenze e le pratiche può rappresentare un valore aggiunto: maggiore visibilità, maggiore sensibilizzazione dei praticanti e una gestione migliore nelle aree protette alpine. L'obiettivo operativo per questo gruppo di circa venti persone è quello di sviluppare un progetto comune su scale transnazionale.

Il gruppo può contare su uno spazio di lavoro collaborativo online (ALPARC extranet), sul quale è possibile condividere informazioni e documenti. Lo scorso maggio il comitato di pilotaggio, composto da tecnici del Parco Naturale Regionale delle  Bauges, di ASTERS e di ALPARC, si è riunito per la prima volta e ha fatto il punto sui risultati del workshop, stabilendo le prossime tappe.

Risultati del questionario online
Fra le prime azioni previste dal comitato é stata la creazione e diffusione di un questionario online. Il questionario, creato per meglio inidrizzare le idee progettuali é stato diffuso da ALPARC a giugno ed hanno partecipato 27 persone (44 % aree protette, 30 % ricercatori e 19 % club alpini ). In generale nell'inchiesta, i partecipanti hanno confermato l'interesse a lavorare insieme sul tema, soprattutto per quanto riguarda la sensibilizzazione, la comunicazione e il monitoraggio del disturbo legato alla fauna selvatica e alle attività sportive. Il 74 % dei partecipanti si è detto favorevole a una campagna di sensibilizzazione su scala alpina. Nell'inchiesta, i partecipanti hanno evocato l'idea di lavorare con regioni pilota, e l'interesse a coinvolgere in un partenariato i club alpini e le aziende del settore outdoor per la campagna di comunicazione/sensibilizzazione.

La prossima tappa sarà lo sviluppo di un progetto su scala alpina. Inoltre, ALPARC ricerca attivamente fondi che potrebbero finanziare lo sviluppo di una strategia di comunicazione comune.

 
Per approfondire: Workshop report « Wildlife and winter sport activities »
Per aderire al gruppo di lavoro : ALPARC extranet