Ti trovi qui:Calendario»Altri eventi internazionali»Visualizza articoli per tag: Ambiente | natura | paesaggio
Mercoledì, 12 Ottobre 2016 14:25

30° Sondrio Festival

La 30esima edizione del Festival internazionale di Sondrio si svolgerà dal 7 al 13 novembre 2016, in Italia. Dal 1987 si svolge ogni anno a Sondrio.

Gli obiettivi del Festival sono la diffusione della cultura dei parchi, delle aree protette e della salvaguardia dell'ambiente, l'educazione ambientale e la promozione/valorizzazione del documentario naturalistico.

Le opere presentate in concorso sono selezionate fra le migliori produzioni mondiali: nell'albo d'oro del Festival figurano registi provenienti da ogni parte del pianeta e personalità famose nel settore del documentario naturalistico.

Oltre alle proiezioni dei documentari in concorso, con la presenza degli autori (in anteprima serale, con repliche al mattino e al pomeriggio per scuole e famiglie), sono in programma convegni, mostre, spettacoli, incontri e attività di educazione ambientale per le scuole.

Per ulteriori informazioni : http://www.sondriofestival.it/it/news

Pubblicato in Altri eventi nelle Alpi
Mercoledì, 12 Ottobre 2016 09:32

I giovani in vetta 2016: il video retrospettiva

Questa settimana, in occasione della Settimana Alpina e della Conferenza delle Alpi che si tiene a Grassau (Germania) vi mostriamo un breve video che svela l’atmosfera della 2° Edizione de “I giovani in vetta”. Vedi il video

Con questo vi invitiamo a scoprire tutti gli altri video prodotti dai giovani partecipanti o dai loro accompagnatori sul canale YouTube ALPARC, e ad ammirare le numerose foto dell’esperienza. Immagini allegre, contemplative o spensierate vi daranno voglia di tentare l’avventura nel 2017!

Tutti gli album fotografici si trovano sulla pagina www.facebook.com/YATevent oltre che in ogni scheda “evento” sul sito ufficiale.

Quest’estate, 40 eventi “I giovani in Vetta” (Youth at the Top) hanno permesso a più di 550 giovani tra i 7 e i 27 anni, circa 150 adulti accompagnatori di vivere una notte in montagna e di condividere dei momenti forti contemporaneamente in 6 paesi alpini e in 2 dei Carpazi.
Leggete il comunicato stampa per l’edizione 2016.

Le date per l’edizione 2017 e 2018 saranno comunicate a novembre.

Questa iniziativa è supportata dal Ministero Tedesco dell’Ambiente e dalla Presidenza Tedesca per la Convenzione delle Alpi. L’iniziativa è coordinata da ALPARC in partenariato con Educ’Alpes in Francia.

Logo BMUB.PngAlpine convention logo German presidency

 

Logo Alparc EducAlpes

Giovedì, 06 Ottobre 2016 09:49

Coeurs de Nature en Haute Savoie

Cet ouvrage d’art est le fruit d'une démarche tout à fait originale menée par Asters, Conservatoire d'espaces naturels de Haute-Savoie (organisation technique de gestion des espaces naturels) en collaboration avec Eric Alibert (peintre aquarelliste, naturaliste) et Jean-Jacques Fresko pour la rédaction des textes.
L’idée de croiser les savoirs et les approches, a amené le peintre à réaliser une série d’œuvres artistiques sur les espaces remarquables de Haute-Savoie... département qui n'en est pas dépourvu !
9 réserves naturelles nationales, plus de 50 sites protégés aux statuts divers, des espaces naturels d’exception comme le Léman, le Mont-Blanc, etc…

Eric Alibert a produit plus de 200 aquarelles, peintures, dessins, au cours de ces nombreux «arpentages » en compagnie de l'équipe technique d'Asters pendant plusieurs semaines à différentes saisons.
De ce travail de création est né le livre « Cœurs de nature en Haute-Savoie – Entre Léman et Mont-Blanc » que nous vous invitons à découvrir dans la présentation en pièce jointe.

www.coeursdenatureenhautesavoie.com

 

Contact et diffusion:

ASTERS

     Anne-Laurence MAZENQ
     0033 (0)4 50 66 47 62
     al.mazenq [at] asters.asso.fr

Wien, 05.10.2016 (UWD). Die europäischen Naturschutzregelungen Fauna-Flora-Habitat- und Vogelschutzrichtlinie (FFH- und VS-RL) sind Grundlage für die Einrichtung von mittlerweile mehr
als 270 Natura 2000-Gebieten in Österreich. Obwohl die Richtlinien seit 1995 in Österreich in Kraft sind, bestehen immer noch Vorurteile und Ängste, wenn es um die Ausweisung neuer
Gebiete und die Umsetzung von Projekten geht. Einerseits, weil Österreich in der Schutzgebietsausweisung seit Jahren zu den EU-Schlusslichtern zählt und dadurch Verunsicherung
besteht, andererseits, weil diverse Vorurteile – wie etwa wirtschaftliche Benachteiligung durch eine Schutzgebietsausweisung – kursieren. Der Umweltdachverband beauftragte daher im
Rahmen des von EU und Bund geförderten Gemeinschaftsprojekts „gREen.watch“ (Projektpartner BirdLife Österreich und WWF Österreich) die Technische Universität Wien (TU), den Zusammenhang zwischen Natura 2000 und Wirtschaft in einer umfassenden Studie zu erforschen.

Mehr unter: http://www.umweltdachverband.at/inhalt/die-maer-vom-wirtschaftshindernis-natura-2000-aktuelle-studie-schafft-klarheit?ref=89

Vollständige Pressemitteilung auf Deutsch 

Download Studie "Natura 2000 und Wirtschaft"

Pubblicato in Notizie delle Alpi

On the 4th of November 2016 the University of Geneva together with the University of Lausanne  organizes in Leysin a lifelong learning day on the topic: " Mountains of Switzerland- Developement and the landscape" about the role of the landscape in mountains developement's projects.

Further information about registration and fees are available on this website.

https://www.unige.ch/formcont/montagne/

 

 

 

 

Pubblicato in Notizie delle Alpi

Il 21 e 22 giugno 2016 ha avuto luogo nel Parco naturale regionale delle Baronnies provençales il terzo e ultimo incontro/laboratorio di scambio relativo al progetto InnovAlps. Il massiccio delle Baronnies si situa tra le Alpi del Sud e la Provenza, là dove si incrociano le influenze alpine e provenzali. È conosciuto per una produzione locale ricca e diversificata, per i suoi paesaggi che si estendono a perdita d’occhio, i suoi patrimoni architettonici e agricoli di natura emblematica, così come per la sua geologia e biodiversità.


Il parco, all’interno di questo vasto territorio e iper-rurale(la metà dei comuni non oltrepassano i 100 abitanti), rappresenta la fonte di svariate iniziative volte allo sviluppo rurale e svolge una funzione di coordinamento delle azioni innovative collaborando con una vasta rete di attori locali. Molti di questi, così come svariati funzionari del parco, in occasione dell’incontro-laboratorio di giugno hanno avuto modo di esprimersi. Hanno posto l’accento su come l’accordo di svilupppo del parco rappresenti la strategia e il filo conduttore delle loro azioni ,volte a promuovere uno sviluppo sostenibile, economico e solidiale. Per far vivere il territorio, gli attori si trovano d’accordo nell’affermare che è di primaria importanza ritrasferire un’economia basata essenzialmente sulle risorse territoriali. Si tratta, in particolar modo, di sviluppare e promuovere un’agricoltura di montagna diversificata e di qualità. Nel massiccio delle Baronnies, l’agricoltura svolge un ruolo chiave, la quale rappresenta il 18% degli attivi.

03 Worhsop Buis les Baronnies ALPARC VD

Un’iniziatva innovativa che si muove in questa direzione è stata la creazione di un network di una cinquantina di produttori, artigiani e commercianti. Lo scopo era quello di apportare un miglioramento alla commercializzazione dei prodotti del territorio e di facilitare l’approvvigionamento. Nel 2013, il network ha preso vita grazie alla creazione dell’associazione “ Circuiti corti nelle Baronnies Proveçales”. Il parco ha anche collaborato alla creazione di una boutique on-line. Oltre a mettere in relazione i produttori e gli acquirenti, un sistema di questo tipo consente di apportare un miglioramento logistico all’interno di un territorio cosi vasto tramite la creazione di centri di consegna. I membri dell’associazione garantiscono la qualità dei loro prodotti grazie alla sottoscrizione di un accordo comune e di certificazioni ufficiali ( AOP, IGP, AB, ecc.)


Altri progetti a cui si è accennato durante  l’incontro-laboratorio sono stati: lo sviluppo di un’offerta turistica che valorizzi in particolar modo il cielo notturno, l’educazione al territorio in termine di patrimoni naturali e culturali così come la promozione di nuove forme di lavoro e di vita come il coworking. Gilberte Bremond, vice-direttrice del parco, ha sottolineato come i parchi naturali regionali francesi abbiano esplicitamente la funzione di innovare, di “ realizzare delle azioni sperimentali o che siano da esempio”. L’innovazione è inscritta nel loro DNA. Grazie a queste esperienze delle Baronnies, i partecipanti svizzeri e austriaci hanno potuto raccogliere delle idee da mettere in atto all’interno dei loro territori. I tre incontri-laboratorio sono stati dei momenti ricchi di scambi.

 
InnovAlpes giunge al suo termine


Il progetto InnovAlpes è una ricerca di approcci innovativi e alternativi di sviluppo all’interno dei territori delle Aree protette alpine. Tre regioni pilota, tutte riconosciute come Parchi naturali regionali, hanno dato vita a uno scambio transnazionale sull’innovazione.Questi hanno presentato le loro iniziative nel settore del turismo, nella valorizzazione della produzione locale, l’educazione ambientale e in senso più ampio nella  coperazione tra gli attori di un territorio.

L’ultimo evento previsto per il progetto InnovAlps sarà la conferenza finale che avrà luogo il 29 e 30 settembre 2016 .  La conferenza è aperta a chiunque fosse interessato. Si terrà nel Parco naturale regionale del Pfyn Finges nel Valais( CH). Intitolata “Alpine Nature Parks – Models for Change”, la conferenza avrà lo scopo di promuovere l’innovazione territoriale all’interno delle Aree protette alpine mettendo in evidenza le iniziative identificate nel corso del progetto. L’evento rappresenterà anche l’occasione di discutere riguardo alle azioni future sul tema di di lavoro “sviluppo regionale” della rete ALPARC.

Dopo il successo del workshop internazionale "Wildlife and winter sport activities" del 3 e 4 marzo scorso nel Massif des Bauges, al quale hanno assistito 45 persone (maggiori informazioni sul nostro sito), all'inizio dell'estate si è formato un gruppo di lavoro sul tema. La volontà di lavorare insieme all'interno della rete ALPARC si fonda sulla constatazione che il problema del disturbo alla fauna in inverno segue le stesse dinamiche in diversi territori alpini. Mettere in comune le conoscenze e le pratiche può rappresentare un valore aggiunto: maggiore visibilità, maggiore sensibilizzazione dei praticanti e una gestione migliore nelle aree protette alpine. L'obiettivo operativo per questo gruppo di circa venti persone è quello di sviluppare un progetto comune su scale transnazionale.

Il gruppo può contare su uno spazio di lavoro collaborativo online (ALPARC extranet), sul quale è possibile condividere informazioni e documenti. Lo scorso maggio il comitato di pilotaggio, composto da tecnici del Parco Naturale Regionale delle  Bauges, di ASTERS e di ALPARC, si è riunito per la prima volta e ha fatto il punto sui risultati del workshop, stabilendo le prossime tappe.

Risultati del questionario online
Fra le prime azioni previste dal comitato é stata la creazione e diffusione di un questionario online. Il questionario, creato per meglio inidrizzare le idee progettuali é stato diffuso da ALPARC a giugno ed hanno partecipato 27 persone (44 % aree protette, 30 % ricercatori e 19 % club alpini ). In generale nell'inchiesta, i partecipanti hanno confermato l'interesse a lavorare insieme sul tema, soprattutto per quanto riguarda la sensibilizzazione, la comunicazione e il monitoraggio del disturbo legato alla fauna selvatica e alle attività sportive. Il 74 % dei partecipanti si è detto favorevole a una campagna di sensibilizzazione su scala alpina. Nell'inchiesta, i partecipanti hanno evocato l'idea di lavorare con regioni pilota, e l'interesse a coinvolgere in un partenariato i club alpini e le aziende del settore outdoor per la campagna di comunicazione/sensibilizzazione.

La prossima tappa sarà lo sviluppo di un progetto su scala alpina. Inoltre, ALPARC ricerca attivamente fondi che potrebbero finanziare lo sviluppo di una strategia di comunicazione comune.

 
Per approfondire: Workshop report « Wildlife and winter sport activities »
Per aderire al gruppo di lavoro : ALPARC extranet

Giovedì, 08 Settembre 2016 16:42

Letture autunnali

Trascorso il tempo delle leggere letture estive sotto l'ombrellone o stesi su un prato, per il rientro vi consigliamo qualche lettura più corposa:


 «Wilderei im rhätischen Dreiländereck» - Bracconaggio nel triangolo retico – ricerche transfrontaliere con un sentiero che porta fino in Tibet.


Quest'opera (304 pp.) è stata scritta da Heinrich Haller, direttore del Parco nazionale svizzero, e sarà pubblicata a ottobre in tedesco, e nel 2017 in italiano. Il 12 ottobre 2016 alle ore 20.30 il volume sarà presentato a Zernez/CH.


Un estratto è consultabile a questo indirizzo: https://issuu.com/haupt/docs/9783258079653

«Aree protette urbane: profili e linee direttrici delle best practice» - IUCN (2016)


Le dinamiche di urbanizzazione e metropolizzazione rendono essenziale rivolgere l'attenzione alle aree protette del contesto urbano. In questo volume l'IUCN mette in luce gli approcci di gestione particolarmente pertinenti per le aree protette della regione urbana.


Per il download: https://portals.iucn.org/library/sites/library/files/documents/PAG-022-Fr.pdf

«Alpine Nature 2030 - Creating [ecological] connectivity for generations to come»


ALPARC sta chiudendo quest'opera, che sarà disponibile a ottobre 2016, in occasione della Settimana Alpina e della Conferenza delle Alpi a Grassau/D dall'11 al 15 ottobre, che chiuderà il periodo di presidenza tedesca della Convenzione delle Alpi. Il volume, in inglese, è pubblicato dal Ministero tedesco dell'ambiente e sarà disponibile per il download sul sito di ALPARC. www.alparc.org/nature2030.

I Parchi nazionali austriaci (www.nationalparksaustria.at) e il Parco nazionale Hohe Tauern(www.hohetauern.at) sono lieti di annunciare che il VI Simposio Internazionale per la Ricerca nelle Aree Protette si svolgerà dal 2 al 4 novembre 2017.


Il simposio avrà luogo presso la Facoltà di Scienze Naturali dell’Università di Salisburgo in Austria. La richiesta di partecipazione alle sessioni tematiche è aperta : sarà possibile l’invio di proposte per le sessioni tematiche fino al 31 ottobre 2016, cliccando al link seguente :
www.nationalparksaustria.at/symposium2017

 

08 Logos financeurs Symposium

Pubblicato in Notizie delle Alpi
Venerdì, 26 Agosto 2016 12:22

IUCN World conservation congress

Between the 1st and 10th of September 2016 in Hawai'i it will take place the IUCN Word conservation Congress which is the world’s largest and most democratic recurring conservation event in the world.

Heads of State and other high-level government officials, top CEOs and business leaders, representatives from indigenous groups and leading civil society organisations of all shapes and sizes along with top scientists, academics, influencers, educators and artists from all over the world will be there to define the sustainable path for moving 2015's historic climate and sustainable development agreements into action.

During this congress it will take place the session: Mountain Protected Areas: Leadership for adapting to a Changing World which will be particularily dedicated to Mountain protected areas. All information here

 

For more information and to register visit the IUCN Website

Join us to define the sustainable path for moving 2015's historic climate and sustainable development agreements into action.

Join us to define the sustainable path for moving 2015's historic climate and sustainable development agreements into action.